Generic selectors
Termine esatto
Cerca per termine
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages

Internet Of Things

IoT. Internet delle cose (degli oggetti). Si  riferisce alla possibilità di Internet di collegarsi al mondo delle cose elementari. Per cui gli oggetti di qualsiasi natura, piccoli o grandi che siano, si rendono riconoscibili alla Rete WEB (Internet), per poter comunicare dati di se stessi e ricevere dati da altri dispositivi. L’uso del concetto «Internet of things» (IoT) può essere generalizzato, poichè può essere trasposto dal WEB ad applicazioni aziendali, quando i dati dei singoli oggetti  sono condivisi in una rete aziendale. Ad esempio nell’ambito delle applicazioni ferroviarie, potendo avere a disposizione una rete proprietaria, per esempio una Network of Railway Devices (NoRD) con protocollo di sicurezza standard (PVS), il concetto IoT generalizzato porta ad avere: intelligenza distribuita negli enti, connettività spinte, standardizzazione dei protocolli e delle funzioni. Questo deriva dalla necessità di avere sempre più informazioni in tempo reale relative ad un sistema, riguardo: la gestione, il monitoraggio, la manutenzione, l’economia di esercizio, fare comunicare gli Enti  tra di loro. La realizzazioni di sistemi complessi ed estesi, come ERTMS e ACCM, richiede sempre più soluzioni innovative, altamente disponibili, in grado di fornire un grande numero di dati e nello stesso tempo in grado di diminuire il costo iniziale e le successive spese di manutenzione. Quindi occorre impiegare sempre più interfacce/dispositivi innovativi  ed voluti in grado di fornire migliori caratteristiche rispetto le soluzioni tradizionali; ad esempio: maggiore affidabilità, maggiore disponibilità, maggiore sicurezza, maggiore manutenibilità, maggiore facilità di istallazione con riduzione considerevole di tempi e interfacce/dispositivi. Sono in uso il neologismo “iottizzare”  e “fare IoT”, per indicare l’applicazione IoT sia in Internet sia generalizzata in un contesto aziendale

WikiRail

WikiRail