Generic selectors
Termine esatto
Cerca per termine
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages

Internet

In informatica, la Rete telematica (V.) a carattere mondiale e i relativi servizi a cui è possibile accedere, tramite Modem (V.) connesso a linea telefonica pubblica, e un elaboratore o PC, da parte di qualsiasi utente (privato od organizzazione) mediante abbonamento con azienda di servizi (Provider, ISP), attraverso dei punti di accesso (Point Of Presence, POP), che cura il collegamento tra l’utente ed il resto della rete. Tale rete è costituita da innumerevoli siti, portali, reti fisiche e nodi di tutto il mondo, che possono scambiare dati con tecniche a commutazione di pacchetto con protocollo TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol). I siti rappresentano località virtuali degli abbonati, identificati da uno specifico indirizzo (URL: Uniform Resource Locator), in cui sono disponibili informazioni per coloro che accedono all’indirizzo stesso. I servizi più tipici sono consultazione e interazione con banche dati e utilizzo di Posta elettronica (Electronic mail, E-mail, V.). L’insieme dei collegamenti fra vari siti e risorse informative realizzano la cosiddetta World Wide Web (WWW o sinteticamente il “Web”, ragnatela), rete estesa a tutto il mondo, nella quale è possibile muoversi da un sito all’altro utilizzando opportuni strumenti di collegamento e programmi di ricerca via software (”browser”). Detti programmi consentono l’esplorazione o cosiddetta navigazione fra i siti, nonché l’acquisizione di documenti scritti con linguaggi HTML (Hyper Text Markup Language) e XML (Extended Markup Language, V.), mediante protocollo per trasferimento di ipertesti HTTP (Hyper Text Transfer Protocol). L’accesso ad Internet tramite la linea telefonica tradizionale avviene alla velocità nominale massima di 56 kbps (mediamente 33 kbps), sono anche possibili connessioni a 64-128 kbps e a 640/128 kbps, rispettivamente con tecnologie ISDN (V.) e ADSL (V.), sempre su linea telefonica tradizionale. Per accedere ad Internet l’elaboratore, tramite modem, oltre che con linea telefonica di tipo tradizionale, può essere collegato con la rete telefonica cellulare (GSM, V.) a 9,6 kbps, o a velocità maggiori con i relativi standard di potenziamento: HSCSD (V.) a 43,2 kbps, GPRS (V.) a 115 kbps, EDGE (V.) a 384 kbps. E’ previsto l’accesso anche con i nuovi standard UMTS (V.) e LMDS (V.) a 2 Mbps e oltre in via di sviluppo. L’ accesso a Internet è effettuabile senza elaboratore e modem; è infatti possibile anche con il solo telefono cellulare (GSM) mediante la tecnologia WAP (Wireless Application Protocol, V.) che, mediante un WAP Gateway (V.) del gestore della rete cellulare, si interconnette con la rete Internet. L’accesso alle risorse informative e ai servizi applicativi può essere pubblico o vincolato al riconoscimento di parole chiavi (password). In ambito ferroviario la tecnologia Internet si va diffondendo in particolare per quanto riguarda servizi informativi, orari, transazioni commerciali e scambio di dati fra operatori ed imprese. Nei sistemi di circolazione, l’utilizzo di tecniche Browser ipertestuali (V. Ipertesto) trova applicazioni per l’accesso alla manualista, banche dati, guida operatore ecc..

WikiRail

WikiRail