Generic selectors
Termine esatto
Cerca per termine
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages

Man Machine Interface

MMI. Interfaccia uomo-macchina (V.), in particolare riferita al sottosistema di bordo dell’Automatic Train Control (ATC, V.); apparecchiatura programmabile con un’architettura in sicurezza del tipo a singolo microprocessore, elabora i dati con due programmi Software (V.) diversi che producono in uscita il risultato delle elaborazioni, la cui concordanza viene controllata in modo continuo da un Hardware (V.) Fail-safe (V.) esterno. L’MMI, o cruscotto, permette il dialogo tra il macchinista e il sistema di bordo ed ha varie funzioni; è costituito da un video-display, LCD, e da una serie di tasti per l’introduzione dei dati e per l’operatività: tasto di attivazione del sistema on/off, cinque tasti per attivare la funzione prevista, tre pulsanti operativi per l’immissione di dati, per il riarmo della frenatura e per le operazioni di presa visione delle informazioni, tastierino per l’immissione dati e per le operazioni riguardanti la manutenzione. L’interfaccia: – effettua la presentazione al macchinista, sul suddetto display, di tutti i dati elaborati: velocità reale, spazio di frenatura, velocità di bersaglio (quella da rispettare in un determinato punto della linea, inizio itinerario deviato, inizio rallentamento, ecc.); – permette al Personale di Macchina (PdM, V.) una guida facilitata presentando i limiti di velocità da non superare; – è utilizzata a inizio corsa per l’inserimento e la modifica dei parametri fissi per la caratterizzazione del treno; – permette di impostare o modificare i dati di manutenzione; – seleziona lo stato di funzionamento del sottosistema di bordo e predispone il regime di marcia ATC (V. Stati ATC); – presenta al macchinista, con opportuni messaggi diagnostici, casi di malfunzionamento del sottosistema di terra o di bordo; – in caso di degrado del canale per la Ripetizione dei Segnali Digitale Discontinua (RSDD, V.) o su linee provviste solo del canale informativo per la Ripetizione dei Segnali Continua (RSC, V.), prevede un funzionamento come semplice cruscotto di decodifica del canale RSC. L’MMI è condizione necessaria per la realizzazione dell’Interoperabilità operativa (V.) definita nel sistema ERTMS (V.). L’MMI è pertanto realizzata secondo un disegno standard, con un visualizzatore e un insieme di comandi, non dipendenti dalla specifica rete. In tal modo risolve il problema della grande varietà di significati e di aspetti dei diversi sistemi di segnalamento esistenti in Europa.

Link... for your business

WikiRail

WikiRail