Generic selectors
Termine esatto
Cerca per termine
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages

Priorità

Dei treni. Scala tradizionale di importanza dei treni nella gestione della circolazione, in base alla quale si definiscono criteri da seguire nella regolazione della stessa, a seguito di perturbazioni o ritardi, al fine di favorire la marcia di determinati treni rispetto ad altri, ovvero di non penalizzare eccessivamente alcuni convogli nella determinazione di incroci e/o precedenze. Un tempo basata sulla tradizionale tabella delle reciproche tolleranze (PGOS), che stabiliva di quanti minuti al massimo un treno di minore priorità poteva essere penalizzato, in termini di ritardo addizionale, rispetto a un minuto di ritardo di treno di più alta priorità, detti concetti di importanza relativa dei treni sono andati scemando nel tempo, per le difficoltà pratiche di attuazione e di controllo (specie nel caso di situazioni complesse coinvolgenti più treni e ampie zone di perturbazione), e per la variabilità dei criteri stessi di Regolazione (V.) del traffico, in funzione dell’ora del giorno, della linea e di altre situazioni e priorità di trasporto. Inoltre la contrattualizzazione del rapporto di accesso all’infrastruttura, fra Gestore rete e Imprese di trasporto, impone criteri contrattuali da riguardarsi in modo più in generale circa la qualità del servizio resa, verosimilmente tramite meccanismi economici (penalità) in base a ritardi diretti o indotti, imputabili ai diversi soggetti (infrastruttura e/o trasporto). La gestione delle priorità e del controllo dei ritardi deve inoltre fare sempre maggiore affidamento a funzioni proprie dei Sistemi di automazione per la circolazione ferroviaria (V.). V. Rapporti di reciproca tolleranza.

Link... for your business

WikiRail

WikiRail