Generic selectors
Termine esatto
Cerca per termine
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages

Relè combinatore

Relè del tipo stabilizzato in cui la stabilizzazione viene realizzata per azione meccanica. Il relè combinatore è costituito da due circuiti magnetici che hanno bobine e assi di rotazione delle armature mobili disposti verticalmente anziché orizzontalmente; con questa disposizione la forza di gravità non incide sul movimento delle armature mobili. I due circuiti magnetici sono disposti simmetricamente rispetto all’asse dell’apparecchio; ciascuna delle due armature mobili comanda un gruppo di dieci Contatti a perno (V.). Le due armature mobili, relative ai due circuiti magnetici, sono vincolate tra loro mediante un dispositivo di aggancio e sono immobilizzate, in modo da impedire qualsiasi movimento, da una molla di stabilizzazione; in questo tipo di relè non si può parlare di diseccitazione perché il movimento delle due armature avviene sempre per azione della corrente. Questi relè si dicono, anche, a stabilizzazione meccanica e vengono usati come combinatori bloccabili negli Apparati Centrali (AC), principalmente, per la manovra delle casse di manovra da deviatoio o da passaggio a livello. E’ generalmente impiegato per rendere stabile il comando impartito tramite i suoi contatti, a prescindere dalla presenza o meno della tensione di alimentazione alle sue bobine. V. Relè FS.

Link... for your business

WikiRail

WikiRail