Generic selectors
Termine esatto
Cerca per termine
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages

Telecomandi

Informazioni inviate, durante la fase di Selecting (V.), dal Posto Centrale (PC, V.) di un sistema di telecomando (CTC, SCC, Telecomando Punto-Punto, V.) ad un Posto Periferico (PP, V.), atte a variare, mediante le apparecchiature del Posto Satellite (PS, V.), lo stato di determinati Enti di piazzale (V.), nonché ad attivare specifiche fasi funzionali, degli Apparati Centrali Elettrici a pulsanti di Itinerario (ACEI, V.) telecomandati. Le variazioni conseguenti (V. Telecontrolli) sono trasmesse al PC mediante le apparecchiature del PS. I comandi possono essere: semplici temporizzati, per effettuare un’attivazione di 3-7 secondi; semplici stabilizzati, per effettuare un’attivazione stabile; doppi temporizzati, per effettuare un’attivazione impulsiva, utilizzano il supporto della logica di sicurezza dell’Apparato; doppi stabilizzati, per effettuare un’attivazione stabile, utilizzano sempre il supporto della logica di sicurezza dell’Apparato; nei sistemi di telecomando SCC (V.), comandi protetti (CP) e comandi protetti forti (CPF), con SIL (V.) rispettivamente <3 e >=3, per situazioni relative a specifiche esigenze di esercizio o a determinati guasti che richiedono uno speciale trattamento per assicurare un determinato livello di sicurezza e un alto grado di affidabilità. Il funzionamento dei comandi doppi e protetti si affida in particolare a un utilizzo intensivo di logiche e procedure realizzate via software e hardware nonché procedure di controllo da parte dell’operatore.

WikiRail

WikiRail